Centro Di Consulenza Sulla Relazione Scuola Di Counseling Sistemico Pluralista Corso Di Mediazione Familiare

MailChimp newsletter

sistemica

  • CONGRESSO INTERNAZIONALE - Creatività ed efficacia nella clinica e nella ricerca sistemica

    CONGRESSO INTERNAZIONALE  - Creatività ed efficacia nella clinica e nella ricerca sistemica

    CONGRESSO INTERNAZIONALE SIRTS 2019

    Società Italiana di Ricerca e Terapia Sistemica

     

    CREATIVITÀ ED EFFICACIA NELLA CLINICA E NELLA RICERCA SISTEMICA

    "Il rigore da solo è la morte per paralisi, ma l'immaginazione da sola è pura follia"
    [G. Bateson, 1972]

    22 - 23 novembre 2019 
    Centro Congressi FAST, Piazzale Morandi, 2 - Milano

     

    Creatività ed efficacia sembrano collocarsi ai poli opposti in quanto la creatività rappresenta la libertà d'espressione, l'inventiva, la spontaneità, l'intuizione, l'arte, la novità, mentre l'efficacia rappresenta il risultato, la misura, l'effetto. Questi due elementi possono convivere nella clinica e nella ricerca sistemica? In collaborazione con colleghi di HESTAFTA e col patrocinio di EFTA CIM, la SIRTS (Società Italiana di Ricerca e Terapia Sistemicawww. sirts.org), intende assumere il compito e la sfida di mettere in dialogo la descrizione rigorosa di processi terapeutici che ne permetta una comparabilità e replicabilità con la possibilità di valorizzare l'unicità e la creatività dell'intervento. In un momento storico in cui risuona sempre più forte il bisogno di proposte “basate sull'evidenza” la SIRTS promuove un confronto con esperti del lavoro di cura che fanno riferimento anche a differenti premesse teoriche, per capire come poter rimanere ancorati alla soggettività e complessità dell'approccio sistemico difficilmente misurabili secondo i criteri della “medicina basata sull'evidenza”. Il Congresso accoglierà contributi che, in contesti istituzionali dissimili e setting diversi, si propongono di “tenere insieme” sviluppi creativi e metodologie rigorose.

    Sono stati richiesti:
    -crediti FCOS per gli assistenti sociali
    -crediti ECM per le figure di psicologo, psicoterapeuta, medico generale, geriatra, neurologo, neuropsichiatra, infermiere, educatore professionale

    Per maggiori informazioni:
    Dott. Iva Ursini, coordinatrice scientifica e organizzativa
    Email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
    Tel: +39 3382575505
    Sito dell'evento

  • PARTENZA 21° EDIZIONE DELLA SCUOLA DI COUNSELING

    PARTENZA 21a EDIZIONE DELLA SCUOLA DI COUNSELING

    Scuola triennale di Counseling Sistemico Pluralista  - 21a edizione

    Partenza I anno: 23 maggio 2020
    Partenza II anno "SOL": 9 maggio 2020  

    Il corso, riconosciuto da AssoCounseling (associazione professionale di categoria), è destinato a persone in possesso di laurea o diploma universitario anche rilasciato da università straniere. Possono essere ammesse al corso professionalità che operano nell'ambito psico-socio-sanitario, educativo e legale, ovvero in settori che richiedono competenze comunicative e relazionali.
    Inoltre, è consentita l’iscrizione al corso a coloro che, in possesso di un diploma di scuola media superiore quinquennale, possono dimostrare di aver svolto attività lavorativa per almeno 5 anni (anche non continuativi) nell'ambito educativo, giuridico, organizzativo, sanitaro, scolastico e sociale.
    Oltre al titolo viene richiesta l'esperienza lavorativa nel campo (compreso volontariato) e maturità e sensibilità personale.

    Al seguente link potrete trovare informazioni sui contenuti, gli obiettivi, i docenti, i costi e la modalità di iscrizione.

    Calendario 2020:

    I anno:

    1. 23 maggio 2020 - Conoscenza del gruppo, le professioni della relazione d'aiuto e lavoro sul sé - Cecilia Edelstein
    2. 30 maggio 2020 - Lezione congiunta con Mediazione Familiare - La storia degli approcci sistemici - Cecilia Edelstein
    3. 06 giugno 2020 - Approccio autobiografico - Lezione congiunta con II anno di Counseling - Silvia Luraschi
    4. 27 giugno 2020 - Genogrammi - (9.00/13.00) - Cecilia Edelstein
    5. 04 luglio 2020 - Etica e deontologia - Lezione congiunta con II anno di Counseling - Luigi Ubbiali

    II anno Sol:

    1. 09 maggio&nbsp 2020 - Introduzione modello Sistemico Pluralista - Cecilia Edelstein
    2. 06 giugno 2020 - Approccio autobiografico - Lezione congiunta con I anno di Counseling - Silvia Luraschi
    3. 04 luglio 2020 - Etica e deontologia - Lezione congiunta con I anno di Counseling - Luigi Ubbiali

    N.B. A causa dell'emergenza Covid-19 e l'incertezza che questa causa, il calendario della ripresa autunnale verrà fissato più avanti. Nel frattempo le lezioni si tengono in via telematica tramite la piattaforma Zoom.

  • RIFLESSIONI SISTEMICHE - VOL. 21

    Riflessioni sistemiche - Volume 21

    RIFLESSIONI SISTEMICHE 

    N° 21 - DICEMBRE 2019

    Lo sguardo sistemico in psicoterapia. Radici ed evoluzioni.

    Carissimi tutti,

    E' appena stata pubblicata la monografia n°21 della rivista telematica open access Riflessioni Sistemiche. Questo volume nasce con l'intenzione di fare il punto sull'approccio sistemico, sia sul piano storico-epistemologico e sia per quello che riguarda le sue possibili evoluzioni e i suoi possibili radicamenti nella rete dei servizi sanitari.

    La rivista Riflessioni Sistemiche intende porsi quale spazio editoriale on-line aperto ai contributi di studiosi appartenenti all'area del pensiero sistemico. L'impostazione della rivista vuole essere esplicitamente inter-trans-disciplinare, ed espressione di una visione di tipo "reticolare" nonché attenta nell' individuare e descrivere i processi di co-generazione e di ricorsività fra teoria e prassi. Inoltre, facendo propri quelli che sono gli obiettivi dell'AIEMS - Associazione Italiana di Epistemologia e Metodologia Sistemiche, la rivista è concepita come uno spazio dedicato all'epistemologia e allo studio dei sistemi complessi, con un particolare riguardo ad elaborazioni teoriche, modelli, e ricerche sul campo, concernenti i due ambiti specifici della sanità e della scuola.

    L'intenzione è quella di offrire un punto di riferimento editoriale per ricercatori di valore, e di collocarsi con autorevolezza nel contesto dell'attuale dibattito scientifico-culturale. Và infine specificato che la rivista Riflessioni Sistemiche ha una frequenza di pubblicazione di tipo semestrale, e che i suoi numeri sono di volta in volta dedicati ad un tema specifico, ospitando lavori firmati da studiosi di varie nazionalità, seppur con una particolare cura nel dar voce a quelle che sono le realtà di sperimentazione e ricerca presenti nel nostro paese.

    Per leggere la monografia n° 21, clicca qui

     

    Di seguito potete trovare l'indice dei saggi presenti in questa pubblicazione:

    • Sergio Boria e Giorgio Narducci - Prefazione
    • Pietro Barbetta - Complessità versus semplificazione delle cose complicate: una provocazione (pre) moderna
    • Antonella Bozzaotra - L’intervento psicologico e l’intervento formativo attraverso le teorie sistemiche
    • Luca Casadio - La lezione di Gregory Bateson non è ancora esaurita
    • Marcella Cavallo - La psicoterapia sistemica nei contesti interculturali: un possibile antidoto all’applicazione di modelli tout court?
    • Enzo de Bustis - Una riflessione sistemica sulle condizioni della sofferenza psicologica infantile in Italia
    • Maurizio Dodet - Self Meaning Psychotherapy: La dimensione Sistemico Processuale del Cognitivismo
    • Cecilia Edelstein - L’approccio sistemico pluralista. Un’inclusione possibile
    • Federico Ferrari - Navigare le categorie infinite: distinguere le dimensioni processuali nel lavoro con le identità sessuali.
    • Laura Fruggeri – Criteri metodologici per lo studio e la valutazione delle relazioni e dei processi familiari: complessità, multi-processualità, molteplicità
    • Paolo Gritti - Il paradigma psicosomatico: una prospettiva relazionale
    • Annamaria Sorrentino - Il sintomo
    • Umberta Telfener - La sistemica, una storia personale
    • Maria Laura Vittori - Aprirsi al dialogo reclutando gentilezza. Una terapeuta relazionale incontra l’Open Dialogue