Centro Di Consulenza Sulla Relazione Scuola Di Counseling Sistemico Pluralista Corso Di Mediazione Familiare

Una riflessione sulla relazione

Tesi finale di: Giulia Girelli

Relatrice: Dott.ssa Anna Consiglio

Anno di discussione tesi: 2013

Questo lavoro è frutto del tirocinio che Giulia Girelli ha svolto presso il consultorio privato “La casa” di Erba, dove è stata direttamente coinvolta nella co-conduzione di percorsi di counseling rivolti alla coppia. La relazione che si sviluppa tra due partner, quindi, rappresenta la dimensione che l’autrice ha privilegiato nel tentativo di descrivere il modello sistemico-pluralista di Cecilia Edelstein.

Nello specifico, la prima parte di questo lavoro è dedicata alla descrizione del pensiero sistemico e al posto che il counseling sistemico pluralista, con le sue peculiarità, occupa al suo interno.

La seconda parte, invece, è dedicata alla coppia e alla lettura che il modello sistemico fa delle dinamiche relazionali che si sviluppano al suo interno. Diversi autori identificano un ciclo di vita della coppia all’interno del quale i partner sono chiamati ad affrontare compiti di sviluppo, specifici per ogni sua fase. Particolare attenzione, inoltre, è rivolta alla dimensione della comunicazione e al ruolo che questa ricopre all’interno di un rapporto di coppia: l’ascolto, il dialogo e la possibilità di metacomunicare rappresentano i principali strumenti attraverso i quali diventa possibile che una relazione di coppia venga percepita gratificante e soddisfacente dai suoi membri.

La terza parte del lavoro, infine, è dedicata alla descrizione di due casi con cui Giulia Girelli si è dovuta confrontare nel corso della sua esperienza di tirocinio. Attraverso la descrizione delle principali tematiche affrontate all’interno dei due percorsi, l’autrice ha cercato di illustrare le tecniche privilegiate dal modello sistemico-pluralista: il collage, la scultura umana, le carte delle emozioni. Queste hanno l’obiettivo di facilitare il cambiamento attraverso la ridefinizione in positivo della storia narrata, l’aumento dell’autostima, la focalizzazione sulle risorse e la conquista di un maggiore equilibrio tra bisogni individuali ed esigenze di coppia.